Procedure di ammissione

Per accedere al corso di laurea magistrale LM-94 in Traduzione e Interpretariato nell’anno accademico è necessario che lo studente sia in possesso di uno dei titoli di studio elencati di seguito, e che esso risulti conseguito entro e non oltre l’8 gennaio 2019. L’immatricolazione al Corso potrà essere effettuata entro e non oltre il il 18 gennaio 2019. Solo gli studenti di madrelingua diversa dall’italiano che hanno sostenuto, senza superarlo, il test di conoscenza della lingua italiana negli appelli autunnali (ottobre e novembre 2018) e pertanto sono stati inseriti in corsi di lingua italiana del richiesto livello C1 allestiti dalla Scuola di Lingua e cultura italiana per studenti stranieri potranno perfezionare la loro iscrizione entro il 10 febbraio 2019.
Sono ammessi al corso i laureati delle classi L-11 e L-12 (ex-DM 270), delle classi 3 e 11. (ex-DM 509), dei vecchi quadrienni delle lauree in Lingue e letterature straniere (moderne), coloro che sono in possesso di un Diploma Universitario per Traduttori e Interpreti riconosciuto equipollente alla laurea di classe 3 e gli studenti in possesso di lauree equipollenti conseguite presso università straniere, la cui carriera attesti lo studio articolato su un triennio (per un totale minimo di 18 CFU) di due delle lingue di specializzazione attive sul Corso di Laurea Magistrale e precisamente: Francese, Inglese, Spagnolo, Russo, Tedesco.
Gli studenti laureati di corsi triennali di lingue e culture straniere, o di scienze della mediazione linguistica, di norma vengono ammessi a studiare le due lingue precedentemente studiate. È tuttavia possibile che, in presenza di una forte motivazione personale e di competenze linguistiche a livello B2, venga concesso allo studente di studiare una lingua diversa rispetto a quelle studiate nel triennio. Analogamente, potranno inserire nel piano di studi della LM una lingua diversa da quella studiata, quegli studenti che nel corso del triennio abbiano studiato una lingua straniera il cui insegnamento non è attivo nella LM purché in possesso di competenze linguistiche pari al livello B2.

Sono ammessi inoltre i laureati di altre classi (del nuovo ordinamento ex-DM 270, di quello previgente ex-DM 509, delle vecchie lauree quadriennali e di Università estere), che abbiano acquisito complessivamente almeno 60 CFU nei settori scientifico disciplinari delle
discipline economiche (SECS-P/***), giuridiche (IUS/***), storico-geografiche (M-STO/*** e M-GRR/***), di scienze del linguaggio e di scienze glottodidattiche (L-LIN/01, L-LIN/02, LFIL- LET/12, M-FIL/05, SPS/08), delle letterature e delle lingue straniere (L-LIN/03 e seguenti) e della Letteratura italiana (L-FIL-LET/10 e 11) e che possano attestare con apposite certificazioni internazionali (vd. tabella delle certificazioni linguistiche riconosciute) o dimostrare, superando una apposita prova, competenze linguistiche pari al livello C1 per inglese, francese e spagnolo e il livello B2 per tedesco e russo. Gli studenti che non siano in possesso di un diploma di laurea conseguito in Italia dovranno dimostrare, superando una apposita prova, di possedere competenze di lingua italiana a livello C1. Le prove del possesso delle competenze linguistiche precederanno in ogni caso l’iscrizione al corso e saranno allestite appositamente dalle sezioni linguistiche interessate, su richiesta degli studenti interessati che dovranno presentare apposita istanza al Coordinatore del Corso di Studio.

NB: Gli studenti che provengono da corsi di laurea diversi, devono per essere ammessi, avere inserito nella loro carriera triennale o quadriennale almeno 60 CFU conseguiti in discipline afferenti ai settori disciplinari indicati. Ovviamente, si intende che gli esami
possono essere solo in alcuni di questi settori (per esempio, c’è chi può avere in carriera materie economiche e giuridiche, ma magari non geografiche o storiche, oppure materie delle lingue e letterature straniere, di scienze del linguaggio e di scienze glottodidattiche, ma non economiche, ecc.). L’interessato può quindi facilmente stabilire, esaminando il suo certificato di laurea completo di esami, se ha in carriera almeno 60 crediti dei settori disciplinari indicati. Se non li ha, non potrà essere ammesso; se li ha, dovrà però dimostrare di possedere conoscenze linguistiche adeguate nelle due lingue di specializzazione scelte. Potrà farlo o esibendo una certificazione internazionale (vedi infra), o sottoponendosi a un colloquio volto ad accertare le sue competenze linguistiche. Il colloquio avverrà con un docente incaricato dal Consiglio di Corso di Studio, a seconda delle lingue di studio dello studente. Il colloquio sarà focalizzato sulla lettura, l’analisi e il commento di un testo specialistico di livello C1 per inglese, francese e spagnolo, di livello B2 per russo e tedesco.
I tempi, i luoghi e i nominativi dei docenti incaricati di questa procedura saranno resi noti sul sito del Dipartimento di Lingue e culture moderne, www.lingue.unige.it (si consiglia di consultare al proposito le bacheche online Avvisi della didattica e del Servizio Orientamento).

Al termine del colloquio sarà espresso un giudizio di idoneità/non idoneità. In caso di non idoneità lo studente non potrà essere ammesso al Corso di studio.

Certificazioni attestanti il livello linguistico di entrata
Francese Inglese Spagnolo Tedesco Russo
B2 – Deutsches Sprachdiplom (DSD II-B2)

– Goethe-Zertifikat B2

– Prüfung Wirtschaftsdeutsch International (PWD)

– TestDaF (TND 3)

– Deutsche Sprachprüfung für den Hochschulzugang (DSH 1)

– ÖSD-Zertifikat B2 (= B2 Prüfung Mittelstufe Deutsch)

TRKI-2
C1

 

DALF C1

 

CAE – Certificate in Advanced English

CPE – Certificate of Proficiency in English

 

DELE Diploma de espa̱ol Nivel C1 РDeutsches Sprachdiplom (DSD II-C1)

– Goethe-Zertifikat C1 / Zentrale Mittelstufen-prüfung (ZMP)

– Prüfung Wirtschafts-deutsch International (PWD)

– TestDaF (TND 4)

– Deutsche Sprachprüfung für den Hochschulzugang (DSH 2)

– ÖSD-Zertifikat C1 (= C1 Prüfung Oberstufe Deutsch)

TRKI-3

 Verifica della personale preparazione

Tutti gli studenti, indipendentemente dal titolo di studio (laurea) conseguito, dovranno superare la verifica della personale preparazione per entrambe le lingue di studio. La verifica consisterà nella riformulazione “a vista”, in forma scritta e in entrambe le due lingue di studio del candidato, di un breve testo in lingua italiana di autore italiano, costituito prevalentemente da dialoghi. La prova dovrà attestare per ogni singola lingua straniera da verificare le competenze lessicali, morfo-sintattiche e pragmatiche acquisite dallo studente e ritenute indispensabili per affrontare il Corso di Studi. Durante la prova, di durata complessiva di 60 minuti per entrambe le lingue, non è consentito l’uso di dizionari o altri repertori di consultazione cartacei o elettronici.

La Commissione di valutazione ha facoltà di convocare i candidati a un ulteriore colloquio orale in cui sarà deciso il superamento o meno della prova di valutazione della personale preparazione.

La prova si svolgerà in data 18 settembre 2018 ore 10.00 in aula Ma1 presso i Magazzini dell’Abbondanza.

La seconda prova si svolgerà il 22 ottobre alle ore 13.00 nell’aula 3B dei Magazzini dell’Abbondanza.

Per l’iscrizione alla prova, scrivere a  ammissionelm94@gmail.com, massimo tre giorni prima della data prevista. Gli studenti dovranno presentarsi alla prova muniti di documento di identità e della ricevuta di pagamento del bollettino per l’ammissione alla prova (30 euro).

Nei file seguenti sono riportati tre esempi di prova di verifica:

Facsimile+prova+LM94_1

Facsimile+prova+LM94_2

Facsimile+prova+LM94_3